Progetto VOLLEY S3

“VOLLEY S3”, il progetto innovativo che il Settore Scuola FIPAV propone a partire dal corrente anno scolastico e riconosciuto dal MIUR con nota Dir. 170/2016 (ex Dir. 90/2003) e con comunicazione CONI in data 25/01/2017 , si basa su una dettagliata progressione tecnico-didattica per ogni fascia d’età, mirata a coinvolgere tutti gli alunni in modo semplice, dinamico e divertente.

Volley S3” ha la stessa struttura del gioco della pallavolo: battuta, ricezione, alzata, attacco, muro e difesa.
La conquista del punto avviene ogni volta che la palla cade a terra nel campo avversario o si commette un errore.
La facilitazione permette di sostituire i fondamentali con il blocco e il lancio della palla, consentendo ai bambini di giocare subito.
Nei tre livelli è possibile giocare con un numero variabile di giocatori (1vs1,2vs2, 3vs3,4vs4) e dimensioni del campo.

lo “SPIKEBALL

Per arrivare prima possibile al gioco S3, ecco la grande novità: lo SPIKEBALL, il “gioco della schiacciata”, che fonda i suoi cardini sui tre presupposti dell’intero progetto S3:

GIOCO               (competitivo),

FACILITAZIONE (la rete è molto più bassa, la palla può essere bloccata e può rimbalzare a terra)

FLESSIBILITA’   (si gioca con un numero di giocatori e di palloni variabile, in base alle necessità della lezione).

Perché lo SPIKEBALL?

Perché si vuole rendere lo studente protagonista della conquista del punto, con l’azione di gioco che parte dal gesto dell’attacco e arriva pian piano alla “vera e propria schiacciata”, che potrà essere recuperata e difesa facilmente dalla squadra avversaria, perché la palla può rimbalzare a terra prima di essere bloccata, per ripartire subito e schiacciare di nuovo verso il campo avversario.

Il GIOCO competitivo consentirà di inserire subito il punteggio “da competizione”;

la FACILITAZIONE permetterà di giocare da subito, perché non sarà necessario saper eseguire il palleggio e il bagher, ma ci si concentrerà sullo sviluppo del concetto di “attacco”, sia esso effettuato con un lancio a una mano che a due mani, sia con un tentativo di schiacciata;

la FLESSIBILITA’ consentirà di passare pian piano dal gioco individuale al gioco di quadra,modulando il numero di passaggi richiesti in base alle abilità.